GLI SPETTACOLI  |  BIGLIETTI E INFO  |  PRENOTA IL TUO BIGLIETTO  |  DOVE SIAMO  |  CONTATTI

 

TORNA AL SITO PRINCIPALE

 

 

 

 

NOTE DI REGIA

 

Kintsugi, l’arte di ricucire e rinnovare riscoperta tra le tavole del nostro teatro. In un tempo attuale lacerato e diviso, un vaso rotto non è semplicemente un vaso rotto ma un potenziale di una nuova vita in una nuova veste. Così il teatro fatto a pezzi lavora alle sue cicatrici, non più storpianti e disomogenee, ma illuminate di nuova vita. Un filamento di testi, nato da una selezione accurata di stati d’animo, ripercorre la storia del nostro isolamento forzato. Il logos creatore capace di raccogliere e rigenerare energia magica e curatrice è base del nostro antidoto: la musicalità partenopea ridondante e presente. L’oggetto “incantato”? Occhiali dalle lenti rigeneratrici.
La predisposizione ad accogliere, il legante del processo.

 

 

LO SPETTACOLO

 

PRIMA PARTE

AAA antidoto offresi

di Gianluca Sposito.

Interpreti: Enrico Cafiero e Margherita Lambertini.
 

Una “lente partenopea” quale rimedio e antidoto polivalente, capace di farci vedere e leggere le cose in modo diverso.

Voglio stare solo

di Raffaella Sarnella, liberamente tratto e ispirato a “Uno, nessuno, centomila Pirandello” di Luigi Pirandello.

Interpreti: Domenico Canzano e Ileana Botrugno.
 

La solitudine reclamata nei rapporti affettivi, con particolare attenzione alla coppia e alle sue declinazioni quotidiane e strettamente condivise.

La virtù del sonno

di Raffaella Sarnella, liberamente tratto e ispirato a “Così parlò Zarathustra” di Friedrich Nietzsche.

Interprete: Marco Paladini.

 
L’inerzia e l’apatia di un periodo di isolamento forzato, portato all'esasperazione e alla sua massima espressione retorica.

Dialogo di Cristoforo Colombo e di Pietro Guitierrez

di Domenico Canzano, liberamente
tratto e ispirato a “Dialogo di Cristoforo Colombo e di Pietro Guitierrez” di Giacomo Leopardi.
Interpreti: Enrico Cafiero e Alessandro Valentini.

 
Un viaggio assorto in un insolito mare fatto di incognite e lo smarrimento dell’uomo comune nel riconoscere e fidarsi di chi ha la giusta visione del futuro.

Pataccone

di Domenico Canzano, liberamente tratto e ispirato a “Gastone” di Ettore Petrolini.
Interprete: Domenico Canzano.

 
La superficialità dell’opinione pubblica, incoronata nelle figure di rappresentanza politica. Una passeggiata leggera ed incalzante di un cinismo sempre attuale.
 


SECONDA PARTE

Le nécessaire

di Gianluca Sposito, liberamente tratto e ispirato a “Le Malade imaginaire” di Molière.

Interprete: Alessandro Valentini.

 
Il ’necessario’ nella soggettiva valutazione di un ipocondriaco contemporaneo.

Via Toledo

di Raffaella Sarnella, liberamente tratto e ispirato a “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-exupèry.

Interpreti: Alessia Allocca e Marco Paladini.

 
Il valore del Tempo e dei suoi contenuti, attraverso la nostra personale lente emotiva. Al fine di riconoscere e creare legami.

L’ultima sigaretta

di Gianluca Sposito, liberamente tratto e ispirato a “La coscienza di Zeno” di Italo Svevo.

Interprete: Enrico Cafiero.

 
L’incapacità di tener fede ai propositi, grazie ad un’“ultima sigaretta”.

Solidarietà

di Gianluca Sposito.

Interpreti: Alessia Allocca, Margherita Lambertini, Ileana Botrugno.

 
La lente partenopea che si trasforma anche in strumento di solidarietà.

 

 

LOCANDINA / PROGRAMMA DI SALA

 

    

Seleziona l'immagine per ingrandire

 

 

CONTENUTI  ESTERNI

 

  

 

 

CAST ARTISTICO


ALESSIA ALLOCCA

ILEANA BOTRUGNO

ENRICO CAFIERO

DOMENICO CANZANO

MARGHERITA LAMBERTINI

MARCO PALADINI

ALESSANDRO VALENTINI

 

Regia di

Raffaella sarnella

Gianluca Sposito

Domenico Canzano


Scenografia e musiche

Raffaella Sarnella

 

Trucco

Amarilli Sucato

 

Tecnico audio

Laura Magi

 

Consulenza costumi

Laura Magi

Beatrice Gramolini

 

Costumi

Spazio 50 - Cagli