Spettacoli   Chi siamo   Dove siamo   La piccola stagione   Rassegne   Corsi   News   Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

mailing-list

 

Iscriversi  è semplice e veloce.

Cancellarsi è altrettanto semplice.

inserire l'indirizzo mail

Iscriviti         Cancellati

 

 

25/05/2020

 

Seleziona l'immagini per ingrandire

 

info e prenotazioni

349.8509796

Dal 25 maggio

attivo dalle 9.30 alle 12.30 dei giorni feriali

 

Pronto? Ti racconto una favola

Da “Favole al telefono” di Gianni Rodari

Una favola al giorno letta al telefono solo per te dalla Piccola Ribalta

 

A 40 anni dalla scomparsa del grandissimo Gianni Rodari, abbiamo pensato di onorarne la memoria proponendo al nostro pubblico – piccolo e grande - una lettura delle sue celebri “Favole al telefono. Ma, non potendo proporre al momento una attività teatrale vera e propria per i noti motivi, abbiamo pensato di proporne una lettura personalizzata e, come suggerisce lo stesso autore, al telefono!

Come noto, infatti, nella famosa raccolta di favole edita nel 1962, il narratore immaginato da Rodari è il ragionier Bianchi che, facendo il rappresentante di commercio, trascorre tutta la settimana fuori casa e per questo, ogni sera, chiama al telefono la figlia e le racconta una favola.

 

Come il ragionier Bianchi, per tutto il mese di giugno, attrici ed attori della Piccola Ribalta saranno disponibili tutte le sere – dalle 18 alle 19 e dalle 21 alle 22 - per leggere una favola al telefono, contattando il numero che voi stessi ci comunicherete, insieme al giorno e l’ora prescelta per la lettura.

 

Un modo per tenere vivo e vitale il rapporto con il nostro pubblico, nella speranza di potervi regalare piccoli momenti di spensieratezza, emozione, cultura, con questa iniziativa di … teatro a domicilio!

 

 

INFORMAZIONI GENERALI  E PRENOTAZIONI

Per prenotare la lettura al telefono è necessario contattare la Piccola Ribalta al n. 349.8509796, attivo dalle 9,30 alle 12,30 di tutti i giorni feriali.

Le letture si effettueranno tutte le sere dalle 18 alle 19 e dalle 21 alle 22.

 

Progetto attivo dal 1° al 30 giugno

 

 

 

03/03/2020

 

 

 

 

 

Pesaro Città che legge e La Piccola Ribalta partner

 

Nel 2017 Pesaro ha ottenuto il riconoscimento di ‘Città che legge’ e nel 2018 il Comune di Pesaro ha sottoscritto il Patto per la lettura della città di Pesaro"con una serie di soggetti pubblici e privati che si impegnano a promuovere la lettura con continuità in un rapporto di stabile collaborazione.

Condividere il patto come documento di intenti ha consentito di creare una rete tra realtà diverse che lavorano insieme per la promozione del libro e della lettura attraverso attività, percorsi e progetti.

Nel 2019 il progetto "Patente e libretto: favorisca la lettura!" elaborato dal tavolo tecnico composto dai partner di Città che legge e dal Comune di Pesaro ottiene un finanziamento di 50.000 € per la realizzazione di attività integrate di promozione del libro e della lettura.

Noi come Compagni siamo fieri di far parte di questo progetto. Dal 2019 infatti La Piccola ribalta ospita ed organizza iniziative del progetto Pesaro Città che legge.


info pesarocittachelegge@comune.pesaro.pu.it

Il percorso della città

2017
Nel 2017 Pesaro ha ottenuto il riconoscimento di Città che legge partecipando al bando promosso dal Centro per il Libro e la Lettura (Cepell), istituto autonomo del MIBACT. Un risultato ottenuto perché in questi anni, la città ha promosso e realizzato progetti per la promozione della lettura grazie alla collaborazione tra biblioteche, scuole, associazioni, librerie, istituzioni e l’Amministrazione comunale. Si tratta di iniziative che declinano la lettura in tutte le sue forme, pensando a target molto ampi (dai 0 ai 99 anni), con contenuti (dalla prima alfabetizzazione alla riscoperta dei classici della letteratura antica e moderna) e supporti (dal cartaceo al digitale) differenti. In linea con le direttive del Cepell e in attuazione della Delibera di Giunta comunale n. 62 del 16/05/2017 (Approvazione indirizzi per la ideazione di un “patto locale per la lettura” da sottoscrivere tra il Comune di Pesaro, Enti, Istituzioni e organismi diversi interessati, finalizzato alla promozione della lettura), ratificato con determina dirigenziale n. 2756 del 18/10/2017, Pesaro ha adottato il Patto locale per la lettura, strumento di governance che individua nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata per rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa.

2018
Il riconoscimento di Pesaro Città che legge è stato confermato anche per l'anno 2018-‘19. Acquisiti i documenti di intenti dei soggetti che condividono finalità e impegni del "Patto per la lettura della città di Pesaro", il documento è stato formalmente sottoscritto il 27 giugno 2018. I principali promotori sono stati: Daniele Vimini / Assessorato alla Bellezza e alla Vivacità, Giuliana Ceccarelli / Assessorato alla Crescita, Sara Mengucci / Assessorato alla solidarietà, Biblioteche del Comune di Pesaro Biblioteca San Giovanni, Biblioteche di quartiere (Louis Braille, Borgo Santa Maria, Villa Fastiggi), Biblioteca d’Arte Musei Civici, 2° Quartiere: "Pantano - Santa Veneranda", 4° Quartiere: "Villa Fastiggi", 8° Quartiere "Pozzo Alto-Borgo Santa Maria- Case Bruciate- Villa Ceccolini-Ginestreto, 9° Quartiere: "Porto - Soria". Molti i soggetti pubblici e privati firmatari come da elenco che segue, costantemente aggiornato da nuovi ingressi di soggetti che a vario titolo condividono le finalità del patto.

 

2019
Il Comune di Pesaro con il progetto Patente e libretto! Favorisca la lettura! (approvato con delibera di Giunta n. 55 del 12/03/2019) vince il bando 2018 promosso dal Cepell (Centro per il Libro e la Lettura), per la realizzazione di attività integrate di promozione del libro e della lettura’.
La vittoria porta con sé un finanziamento di 50.000 euro. Il progetto è stato ideato da un tavolo tecnico composto da diversi partner che hanno sottoscritto il Patto di Lettura, con il coordinamento dell’Assessorato alla Bellezza e la partecipazione degli Assessorati alla Crescita e alla Solidarietà.

Patente e libretto! Favorisca la lettura! vuole promuovere la lettura quale elemento fortemente identitario della città e creare una rete strutturata di soggetti diversi centrata su condivisione, collaborazione e reciprocità, capace di generare un sistema lettura che sia attivo nelle sedi ‘istituzionali’, come le biblioteche, le scuole le librerie, ma anche in luoghi più agili e informali. Tutto ciò, affidando un ruolo centrale al lettore, con un’attenzione speciale alle categoria svantaggiate.Il progetto rappresenta un risultato ‘corale’ perché tutto il lavoro fatto in questi anni a Pesaro in termini di promozione della lettura e dei libri è stato possibile grazie alla collaborazione tra biblioteche, scuole, associazioni, librerie, istituzioni e l’Amministrazione comunale.
 

Nel 2019 La Piccola Ribalta inizia ospita il corso di Formazione Nati per Leggere e organizzando Leggi con me - corso formativo per letture a voce alta destinate a soggetti anziani/fragili.


Segui tutte le iniziative sulla pagina facebook "Pesaro città che legge" 

o scaricando l'app "Pesaro che legge" per smartphone e tablet:

 

 

 

 

 

09/01/2020

 

 

 

 

In foto: Christina Ginepro e membri del cast.

 

cHARLIE E La FABBRICA DI CIOCCOLATO - il musical

di Roald Dahl, David Greig, Marc Shaiman, Scott Whitman

Regia di Federico Bellone

 

Protagonista Christian Ginepro

 

Gita in pullman per i SOCI

 

Domenica 9 febbraio organizziamo una gita in pullman per andare a Milano a vedere il musical "La fabbrica di cioccolato" nella suggestiva cornice della "Fabbrica del vapore" (officina dismessa per la riparazione di locomotive a vapore). Protagonista il nostro concittadino Christian Ginepro.


Programma: domenica 9 febbraio
ore 8 - partenza dal Piazzale Vitrifrigo Arena
ore 12,30 - arrivo a Milano zona Porta Garibaldi
pranzo libero
ore 14,30 - raduno per entrare in teatro
ore 15 - spettacolo
ore 17 - fine spettacolo
possibilità di incontrare il cast con light lunch (opzionale = 10 Euro in più)
ore 19 - partenza da Milano
ore 23,30 - arrivo a Pesaro

Costo 65 Euro a persona comprendente viaggio e biglietto per lo spettacolo.

Gli
interessati scrivano una email a fcesaroni@alice.it entro il 20 gennaio.


Se entro tale data non avremo raggiunto i 50 partecipanti, la gita verrà annullata.

 

 

 

 

30/03//2019

 

 

In foto: A sinistra Mario Cipollini - Antonella Gennari, a destra  Sara Tomasucci

Improvvisamente l'estate scorsa vince il Sipario d'oro di Rovereto

Lo spettacolo andato in scena al Teatro Zandonai di Rovereto  venerdì  15 marzo 2019

 

Ennesima vittoria per lo spettacolo Improvvisamente l'estate scorsa di Tennessee Williams. Mario Cipollini e Antonella Gennnari, in nomination anche per la regia, portano a casa il primo premio accompagnato anche dal premio miglio attrice consegnato a Sara Tomasucci per l'interpretazione di Chatharine Holly.

Nomination anche per Amarilli Sucato come migliore attrice per l’interpretazione di Mrs.Venable. Sul podio  terzi classificati per il premio gradimento del pubblico.

Di seguito le motivazioni.

 

Migliore spettacolo

Motivazione:

Spettacolo di grande eleganza scenica, sobrio ed austero nello stesso tempo, che fin dalla apertura del sipario ci rimanda alle felici rappresentazioni d'un tempo passato dove ogni cosa trova la sua profonda ragione e la sua essenza drammatica dei piccoli gesti come in una recitazione calibratissima, mai fuori le righe, fino allo spasmo dei sentimenti e delle psicologie che li governano. Non è facile riuscire a trasmettere quella situazione di malessere e di continua minaccia, come se si fosse sempre sull'orlo di un precipizio avvertito ma mai superato, che costituisce la trama segreta del dramma di Tennessee Williams di cui sembrano nutrirsi quei personaggi che tendono famelicamente a divorarsi a vicenda sebbene lo chiamano "amore", che sia materno, filiale, o fortissima attrazione sessuale, quando invece è odio, egoismo, un disprezzo forte come la morte. Grazie agli eccellenti attori che si muovono con abilità e sicurezza in un contesto scenografico teatralmente poco rassicurante, e ben guidati da una regia che tiene a freno possibili eccessi melodrammatici, la rappresentazione evidenzia molto bene quella particolare tecnica drammaturgica del racconto e della memoria del racconto, riflessi l'uno nell'altro come in uno specchio.

 

Migliore attrice a Sara Tomasucci per il ruolo di Catharine Holly

Motivazione:

Sara Tomasucci si confronta con uno dei ruoli più difficili della drammaturgia americana, avendo alle spalle le grandi interpretazioni delle star hollywoodiane e questa divenne la sua vera sfida.

La linearità della sua interpretazione riesce a rendere la libertà di decidere quale sia la sua natura più profonda.

L'attrice aggiunge così un ruolo nuovo punto di vista a ciò che già è conosciuto.

 

 

 

 

13/11/2018

 

 

Erano tutti miei figli sbanca la Festival GAD di pesaro

Lo spettacolo andato in scena al Teatro Rossini martedì 6 novembre ore 21

 

Pioggia di premi per la nostra compagnia che quest'anno ha partecipato alla 71° edizione del festival nazionale d'arte drammatica di Pesaro con "Erano tutti miei figli" di A. Miller con 5 premi vinti e 2 nomination la compagnia è stata la più premiata del festival! ci siamo portati a casa:

 

Migliore attrice - riconoscimento Eva Franchi

Nomination:

Daniela Della Rocca – Settaneme – Compagnia Teatrodel Bianconiglio di Eboli (Salerno);

Ketty Mazzi – Il povero Piero – Compagnia La Barcaccia di VERONA;

Marilena Alessi – Erano tutti miei figli – Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta.

Vince:

Marilena Alessi – Erano tutti miei figli – Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta per l'interpretazione di Kate Keller in Erano tutti miei figli di Arthur Miller.

Motivazione:

Per la realistica e commuovente rappresentazione del dolore materno prima nascosto e soffocato e poi prorompente e disperato. È una donna martoriata nell’animo per l’autoimposto silenzio e la negazione di una verità insopportabile, restituita al pubblico in ogni sua sfumatura.

 

Migliore attore giovane – premio COFAS:

Nomination

Riccardo Sergio – Moro di Venezia – Otello. Compagnia Teatro dell’Ovo di Marcianise (Caserta);

Antonio Olivieri – Erano tutti miei figli – Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta;

Matteo Mattioli – Erano tutti miei figli – Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta.

Vince:

Antonio Olivieri della Compagnia Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta di Pesaro per l'interpretazione di Chris Keller in Erano tutti miei figli di Arthur Miller

Motivazione:

Per la prova attoriale estremamente matura con cui riesce a dar corpo alle diverse anime del personaggio. È efficace sia nella veste dell’insicuro e forse succube figlio di Joe, sia nell’esplosione del contrasto generazionale con cui tiene testa alla complessa figura paterna. Appassiona, commuove e soprattutto conquista il numeroso e calorosissimo pubblico.

 

Premio “L’Arlecchino” del 71° Festival Nazionale D’Arte Drammatica  per il Secondo classificato

Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta per lo spettacolo Erano tutti miei figli di Arthur Miller.

Motivazione:

Grande prova collettiva della compagnia pesarese che affronta con sicurezza un testo drammatico ed estremamente impegnativo rispettandone la struttura originale. Tutti gli elementi concorrono al successo del lavoro: dall’allestimento didascalico e ben fatto, alla regia che governa con discrezione la macchina scenica. In un organico di grande pregio emergono alcune prove di valore assoluto.

 

Premio “Don Gaudiano” della giuria giovani

Il premio è assegnato ex equo a

Erano tutti miei figli – Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta

Moro di Venezia – Otello . Compagnia Teatro dell’Ovo di Marcianise (Caserta)

Motivazione:

Rappresentazione efficace di un periodo di guerra e segreti. Gli attori hanno interpretato i loro ruoli al meglio e lo spettacolo è stato chiaro e scorrevole, alternato a scene forti e tragiche. Ottima scenografia e costumi.

 

Premio “Arnaldo Ninchi” per il gradimento del pubblico

Il premio è assegnato a

Erano tutti miei figli – Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta  che ha ottenuto il maggior numero di preferenze al 71° Festival Nazionale D’Arte Drammatica.

 

 

 

01/10/2018

 

 

LA BIGLIETTERIA DEL TEATRO G. ROSSINI

(piazzale Lazzarini)

Biglietteria Teatro Rossini 0721 387621 aperta dal mercoledì a sabato 10:00-13:00 e 17:00 - 19:30.

Biglietti in vendita presso il Botteghino del Teatro Rossini ore 10:00-13:00 e 17:00 -21:00 nei giorni dello spettacolo.

 

COSTO UNICO PER QUALSIASI TIPO DI POSTO

Biglietto ordinario

Euro 14,00

 

Biglietto ridotto per soci e giovani nati nel 1998 e successivi

Euro 11,00

 

Istituti scolastici Soci

Euro 8,00

Erano tutti miei figli in concorso al Festival GAD

Lo spettacolo in scena al Teatro Rossini martedì 6 novembre ore 21

La Piccola Ribalta torna al  71° Festival Nazionale D’Arte Drammatica con Erano tutti miei figli di Arthur Miller.

 

Dopo il successo trionfale del 2016 con Improvvisamente l’estate scorsa, risultato vincitore del Festival, la Compagnia torna a calcare le scene del teatro Rossini nell’ambito di questo prestigiosa Rassegna, con un classico della drammaturgia americana: “Erano tutti miei figli” di Arthur Miller, adattamento e regia di Mario Cipollini e Antonella Gennari. Lo spettacolo, ricordiamo, è stato selezionato, insieme ad altri 7 spettacoli, su 104 DVD pervenuti alla commissione selezionatrice del Festival.

I due registi, quindi, attingono ancora una volta alla drammaturgia americana, portando  in scena un testo di rara intensità drammaturgica,  con cui Arthur Miller raggiunse la fama nel 1947.

Erano tutti miei figli è un’importante riflessione sulla guerra appena conclusa e delinea la ricaduta personale e di coscienza individuale che il conflitto bellico ha generato. La vicenda pone al centro la famiglia Keller, scossa dal ritorno di Ann, un tempo fidanzata del primogenito dei Keller, disperso in guerra, e figlia dell’ex socio di Joe Keller. Ann è stata invitata da Chris, l’altro figlio dei Keller. I due ragazzi sono segretamente innamorati e vorrebbero sposarsi,  ma le loro intenzioni si scontreranno con il fragile equilibrio familiare, facendo riemergere i fantasmi del passato, perché, come scrive lo stesso Miller” Il delitto, in Erano tutti miei figli , non sta per essere commesso, è già stato commesso, e nessuno dei personaggi può far nulla per attenuarne le conseguenze: il male che è stato fatto è irreparabile.  (….) Ciò che volevo raggiungere era il fatto straordinario che le conseguenze delle azioni sono reali quanto le azioni stesse, eppure raramente le prendiamo in considerazione quando agiamo”.

“L’indifferenza alla violenza e ai crimini quotidiani, la resistenza ad assumersi le proprie responsabilità, l’incapacità di valutare le conseguenze delle azioni compiute, la difficoltà a gestire le relazioni familiari imprigionate in una tela di legami e di sottili ricatti, tutto questo - commentano i due registi - rendeErano tutti miei figlistraordinariamente attuale”.

Da non perdere.

 

Lo spettacolo, ricordiamo ancora, sarà in scena al teatro Rossini di Pesaro martedì 6 novembre alle ore 21.

Per info e prenotazioni clicca QUI

 

 

 

 

Non trovi la nostra ultima newsletter nella tua casella di posta elettronica e hai bisogno di sapere una data o orario?

 

Tutte le nostre newsletter sono consultabili sul nostro sito con un semplice clic in modo semplice e veloce.

 

Ecco la lista delle precedenti newsletter

 

anno 2018

 

Newsletter del 26 ottobre 2018

 

Newsletter del 26 ottobre 2018

 

Newsletter del 17 aprile 2018

 

Newsletter del 3 aprile 2018

 

Newsletter del 22 marzo 2018

 

Newsletter del 12 marzo 2018

 

Newsletter del 8 marzo 2018

 

Newsletter del 16 gennaio 2018

 

Newsletter del 10 gennaio 2018

 

Newsletter del 2 gennaio 2018

 

anno 2017

anno 2016

anno 2015

anno 2014

anno 2013

 

 

 

12/04/2012

 

Un teatro per la Piccola Ribalta,

incontro pubblico per presentare il progetto

Giovedì 12 aprile, alle ore 21, nella sala del consiglio provinciale, il primo degli appuntamenti promossi dalla Provincia insieme a vari Comuni per illustrare 12 interventi strutturali nella cultura e nel turismo

PESARO – “Cultura e turismo fanno economia”: è il comune denominatore di 12 incontri (sei ad aprile – maggio, sei in autunno) promossi dalla Provincia insieme a vari Comuni per presentare altrettanti interventi strutturali che verranno avviati sul territorio, con risorse assegnate dalla Regione Marche, per valorizzare “contenitori culturali” e di interesse turistico in grado di sostenere la crescita economica. Nella provincia di Pesaro e Urbino, le imprese nel settore culturale sono 1.140, per un totale di 2.877 addetti, mentre quelle del settore turistico sono 3.400, con 19mila addetti. I dati, aggiornati al 2011, si rivelano in aumento rispetto ai due anni precedenti, a testimonianza della dinamicità dei due comparti. Da qui la volontà della Provincia di potenziare “reti culturali” e “reti turistiche” considerate d’eccellenza nel territorio, in coordinamento con vari Comuni e soggetti privati e sostenendo progetti condivisi.
Giovedì 12 aprile, alle ore 21, nella sala del consiglio provinciale “W.Pierangeli” di Pesaro (viale Gramsci 4) si svolgerà il primo incontro, dal titolo “Un teatro per la Piccola Ribalta”. Verrà presentato il progetto di recupero di un immobile del Comune di Pesaro, in via dell’Acquedotto, assegnato alla storica compagnia amatoriale “La Piccola Ribalta” per realizzarvi, in sinergia tra fondi pubblici e privati, la propria sede, una “sala polifunzionale” per le arti e il tempo libero che possa ospitare le sue stagioni teatrali, laboratori, corsi, esposizioni, conferenze, attività musicali e varie altre attività della città. Interverranno il presidente della Provincia Matteo Ricci, l’assessore provinciale alla Cultura Davide Rossi, l’assessore al Patrimonio del Comune di Pesaro Andrea Biancani, il presidente della Piccola Ribalta Mario Cipollini (che parlerà anche della campagna di raccolta fondi “Adotta la Piccola”), l’architetto Donatella Fini che ha curato il progetto, coordinati nei loro interventi dal dirigente dei Servizi Cultura e Turismo Massimo Grandicelli. Nel corso dell’incontro verranno presentati anche gli altri progetti e il calendario dei prossimi appuntamenti. Tutti sono invitati a partecipare.

 

 

02/11/2010

 

nuova sede, nuovo indirizzo

Da ieri La Piccola Ribalta ha abbandonato ufficialmente la sede di via tasso per Trasferirsi nella nuova sede che ospiterà a breve la nostra attività teatrale.

Il nuovo indirizzo postale è il seguente:

 

Teatro di Pesaro

La Piccola Ribalta

Via dell'Acquedotto, 15 - 61121 - Pesaro

 

Per quanto riguarda il contatto telefonico è possibile raggiungere la compagnia chiamando il seguente numero di cellulare:

 

349 85 09 796

attivo tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19

 

 

 

 

 

LINK UTILI

 

Associazioni
FITA Italia

Non solo Teatro: Libri Riviste Siti Internet Dramma.it
Delteatro.it
Hystrio
UBUlibri
Drammaturgia.it
Centoteatri: AMAT online

 

Oliviero PdP
Teatron

Pesaro

Comune di Pesaro
Provincia di Pesaro
Il Messaggero
Il Resto del Carlino
Corriere Adriatico
Il Nuovo Amico

 

Radio Incontro
Lo Specchio

Kontrotempo

Festival Nazionale D'Arte Drammatica di Pesaro (G.A.D.)

Rossini Opera Festival
Mostra del nuovo cinema
La programmazione AMAT nei teatri marchigiani
La programmazione del T.S.M. nei teatri della provincia

_____________________________________________________________________________________

Web Design e Web Engineering: Bisser Genga - Copyright © 2015 All right Reserved.